close
HAMELIN #31 – Nuovi tabù: l’infanzia

HAMELIN #31 – Nuovi tabù: l’infanzia

12,00

Ha qualcosa di gattopardesco l’atteggiamento della società verso l’infanzia: mette i bambini dappertutto per non metterli da nessuna parte.Il kid marketing è uno dei pochi settori che non conosce crisi. I ragazzini sono testimonial ideali per qualsiasi prodotto, imperversano sulle pagine pubblicitarie e nei libri per adulti. Questa sovraesposizione potrebbe far pensare a un vero innamoramento per l’infanzia, ma dietro c’è un buco silenzioso, una mancanza di prospettive politiche, di servizi, di capacità di pensare l’infanzia nella sua alterità, nei suoi pensieri e desideri.

Esaurito

Categoria:

Descrizione

Indice

  • Un confronto tra infanzie, a cento anni di distanza • Nicola Galli Laforest
  • Tanti bambini, nessun bambino • Giordana Piccinini
  • Il ritorno delle fiabe. Icone in metamorfosi • Barbara Servidori
  • S.O.S. arrivano le Tate • Ilaria Tontardini
  • L’editor • Beatrice Masini
  • Intervista ad Anne Fine
  • Ritratto d’autore. Leggere Bianca Pitzorno insieme ai bambini • Virginia Stefanini
  • Che cos’è la poesia? • Mariangela Gualtieri
  • Cosa ce ne facciamo della poesia? • Nicoletta Gramantieri
  • Libri e giochi per l’infanzia in alcuni scritti di Walter Benjamin • Federico Pagello
  • Making the Italians. Poetica e politica nella fantasy italiana per ragazzi • Lindsay Myers
  • Oggi mi immergo nella natura • Roberta Colombo
  • Aprite quella porta. La trilogia del limite di Suzy Lee • Emilio Varrà

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *