close

Immagine di Kalina Muhova


LXL. Leggere per leggere Bologna
è un progetto di Hamelin Associazione Culturale che nasce dall’esigenza di creare e formare la figura professionale dell’esperto e dell’esperta di educazione alla lettura, un ruolo spesso legato allo spontaneismo e al volontariato ma fondamentale all’interno della cittadinanza. Crediamo infatti che leggere sia atto estetico e pratica di lettura del reale, che permette di moltiplicare e aprirsi a tutti i prolungamenti possibili. Fornire questa possibilità a tutte e tutti significa creare l’opportunità per una collettività inclusiva, basata sulla convivenza delle differenze, a Bologna e non solo.


Il
logo di LXL è formato da quattro rettangoli che, oltre a formare le iniziali del nome, richiamano la costa dei libri e si proiettano in diverse direzioni a partire da un centro comune: la lettura. Leggere per leggere Bologna si sviluppa proprio intorno alle specificità di questo atto, per poi diramarsi in tutto il territorio.

La composizione grafica suggerisce inoltre l’idea di un movimento circolare che nasce da un punto esclamativo. Questo segno sembra ribadire la forza con cui affermiamo i concetti e le parole chiave alla base di tutto il progetto: lettura’ e ‘inclusione’.


Sono questi i due perni attorno a cui si svolgerà questo percorso di due anni
, approfondendo la preparazione teorica e pratica necessaria per lavorare con i libri, molte volte sottovalutata, e inserendosi poi nel tessuto cittadino. Dopo un lavoro di analisi del territorio e dei suoi bisogni specifici, saranno realizzati eventi e iniziative, dedicate in particolar modo alle e agli adolescenti ma non solo, per educare alla lettura e contribuire a diffonderla nella quotidianità delle cittadine e dei cittadini.

Questo è l’obiettivo che vorremmo raggiungere insieme alla città, alla rete e al gruppo selezionato, persone curiose e appassionate di lettura e varie forme artistiche.

 

Il progetto è stato presentato nell’ambito di Scuole di Quartiere, sostenuto dal PON Città Metropolitane 2014-2020 e coordinato dal Patto per la lettura Bologna. Il progetto è cofinanziato dall’Unione europea | Fondo Sociale Europeo | Programma Operativo Città Metropolitane 2014-2020