close

Gli stakeholder

Immagine di Kalina Muhova

Altre Velocità

Altre Velocità è un gruppo di osservatori e critici delle arti sceniche, impegnato a favorire un tessuto di relazioni fra le arti e la società contemporanea, guardando al teatro e alla danza di ricerca, agli artisti emergenti e al contesto internazionale. Altre Velocità opera come redazione ‘intermittente’ in festival, eventi, rassegne e stagioni, con approfondimenti su carta stampata, web e radio, laboratori di scrittura critica, seminari e incontri, occasioni di confronto fra spettatori, artisti e operatori. Da alcuni anni si occupa di formazione del pubblico adolescente a teatro, immaginando e proponendo strumenti di analisi critica che possano favorire nel cosiddetto “pubblico potenziale” una consapevolezza maggiore, puntando alla formazione di uno spettatore partecipe dell’innovazione e della riflessione nella cultura del nostro tempo.
__
via Polese, 40
altrevelocita@gmail.com
www.altrevelocita.it

Archilabò

Archilabò è una Cooperativa Sociale Onlus che dal 2011 offre servizi educativi di eccellenza orientati alla promozione dello spirito di intraprendenza degli studenti, contrasto alla dispersione scolastica, inclusione e accessibilità, nuove tecnologie. Siamo una équipe multidisciplinare e ci occupiamo di bisogni educativi speciali, inclusione e innovazione sociale, tecnologie applicate alla didattica, servizi e ricerca scientifica per la diagnosi e trattamento di DSA e disturbi del linguaggio. Nel 2011 abbiamo dato vita ad A.m.p.i.a., Centro specialistico per l’apprendimento che, attraverso la rete scuola-famiglia-servizi, realizza attività per studenti con difficoltà e disturbi specifici dell’apprendimento. Complementare ad A.m.p.i.a., in quanto filone operativo e di ricerca scientifica, è lo Spazio Diagnostico, servizio di diagnosi per DSA e disturbi del linguaggio.
__
via L.L. Zamenhof, 3/a
051 0566385 | info@archilabo.org
www.archilabo.org

Arci Bologna

Arci Bologna è vicina al mondo dei più giovani, per dare voce ai bisogni e ai desideri di bambini, pre-adolescenti e adolescenti.
L’associazione è attiva nel campo dell’educazione e propone su tutto il territorio urbano azioni di sostegno scolastico e di contrasto alla dispersione scolastica, socialità e aggregazione libera e spontanea, animazione territoriale, laboratori espressivi e creativi in collaborazione con enti pubblici e privati. Nel Q.re Navile Arci Bologna gestisce, insieme a CIDAS e AIAS e in collaborazione con il SEST del Q.re, lo spazio di Casetta dei Cinesi.
__
via Colombarola, 42
051 521939
www.arcibologna.it

Bibli-os’

L’associazione di volontariato Bibli-os’ è nata nel 2010 e ha come finalità principale quella di realizzare, organizzare e gestire un servizio di biblioteca all’interno di strutture ospedaliere o presso centri di prima accoglienza per nuclei familiari, rivolto principalmente ai degenti in età pediatrica e ai loro familiari, offrendo loro conforto, sostegno e solidarietà attraverso lo strumento della lettura. Dall’inaugurazione ad oggi ha effettuato ventiquattromila prestiti di libri all’interno dell’area pediatrica del Policlinico Sant’Orsola. Bibli-os’ è associata a Nati per Leggere e a IBBY Italia.
__
via G. Massarenti, 11
C/O U.O Pediatria D’Urgenza e U.O Pronto Soccorso Pediatrico
info@biblios.it
www.biblios.it

Canicola

Canicola associazione culturale è nata a Bologna nel 2004 e promuove la cultura del fumetto attraverso un progetto editoriale, la promozione di giovani autrici e autori, esposizioni, workshop e percorsi di pedagogia del visivo.
Canicola fa rete culturale con festival, musei, gallerie d’arte, istituzioni culturali e ha ricevuto per la sua attività premi e riconoscimenti nazionali e internazionali.
__
via Irnerio, 2/3
C/O Casa del Custode Parco della Montagnola
353 4163836 | info@canicola.net
www.canicola.netwww.canicolabambini.com

Cantieri Meticci

Cantieri Meticci è un collettivo di artisti provenienti da oltre venti Paesi del mondo. Nei nostri laboratori si mescolano arti e persone diversissime, andando sempre alla ricerca di posti nuovi per generare incontri e cultura. Per questo andiamo ad agire nei quartieri in periferia, nelle scuole, nei centri di accoglienza, nelle piccole biblioteche di quartiere, nelle parrocchie.
E incontriamo persone desiderose di raccontare una storia e di impegnarsi in un progetto che li mette al centro.
__
via M. Gorki, 6
051 7092602 | info@cantierimeticci.it
www.cantierimeticci.it

Centro Documentazione Handicap – Accaparlante Cooperativa Sociale

Il Centro Documentazione Handicap, attivo a Bologna dal 1982 sui temi della disabilità, del disagio sociale, del volontariato e del terzo settore, è affiancato dal 2004 dalla Cooperativa Accaparlante che gestisce la biblioteca specializzata. Il gruppo di lavoro è impegnato in attività e percorsi che aiutino a far uscire dalla “riserva” persone e temi normalmente relegati in recinti e a dar loro un’adeguata visibilità che ne riconosca anche il valore sociale.
__
via L. Pirandello, 24
coop@accaparlante.it
www.accaparlante.it

Collettivo Franco

Franco è un collettivo che si occupa di comunicazione e arte pubblica. Fa ricerca e si esprime con i linguaggi della grafica, dell’illustrazione, del design e del printmaking. È composto da grafici, illustratori, designer, printmaker e progettisti che mettono in pratica un metodo di lavoro sperimentale, inclusivo, politico e sociale. Per Franco l’arte è un mezzo di comunicazione, di interazione col pubblico, capace di intervenire sulla quotidianità attraverso l’ascolto e l’attivazione del pensiero creativo nei confronti della realtà. Questa impostazione viene supportata da una progettualità fortemente tesa al civic engagement, all’attivazione delle capacità creative del target e dell’immaginazione collettiva.

__
via Mascarella, 24 – int. 4
info@collettivofranco.com
www.collettivofranco.com

Gli Asini

“Gli asini” è una rivista di cultura, politica e società diretta da Goffredo Fofi. È nata dall’“area pedagogica” dei collaboratori della rivista “Lo straniero” e delle Edizioni dell’Asino da più di dieci anni. È animata e dà voce a un gruppo di operatori culturali e sociali, impegnati in diversi ambiti dell’educazione, della formazione e dell’intervento sociale, dentro e fuori la scuola, con stranieri, adulti, bambini e ragazzi, accomunati da un’idea “forte” di educazione, intesa come fondamentale dimensione di raccordo tra cultura e morale, tra individuo e comunità. Da cinque anni è passata dal bimestrale al mensile e ha ampliato i suoi campi di interesse occupandosi anche di politica, lavoro, scienza, esteri e cultura. Da due anni la direzione editoriale è affidata a Marco Carsetti, Federica Lucchesini e Mimmo Perrotta.
__
viale C. Felice, 89 (Roma)
C/O L’avventurosa – Edizioni dell’Asino
comunicazione@asinoedizioni.it
www.gliasinirivista.org

Fondazione Cineteca di Bologna

La Cineteca di Bologna, nata nel 1963, è un luogo di conservazione archivistica e di restauro, di promozione e diffusione del cinema e dell’audiovisivo, di ricerca, di produzione editoriale, di educazione e didattica del cinema.
Il Dipartimento educativo della Cineteca Schermi e Lavagne, costituito nel 2005, propone una serie di attività per le scuole e per le famiglie con l’obiettivo di promuovere il cinema del passato e del presente e di avvicinare le giovani generazioni al linguaggio e alla storia del cinema.
__
via Riva di Reno, 72
051 2194820 | cinetecadirezione@cineteca.bologna.it
www.cinetecadibologna.it

Kepler-452

Kepler-452 nasce nel 2015 a Bologna dall’incontro tra Nicola Borghesi, Enrico Baraldi, Paola Aiello e, per la parte organizzativa, Michela Buscema. Kepler, fin dalla sua nascita, ha avuto un’ambizione, un desiderio, un’urgenza: aprire le porte dei teatri, uscire, osservare, attraverso la lente della scena, ciò che c’è fuori, nell’incrollabile convinzione che la realtà abbia una forza drammaturgica autonoma, che aspetta solo di essere organizzata in scena. Kepler-452 ha realizzato numerosi spettacoli e organizzato e diretto sei edizioni di Festival 20 30, che ha portato in scena alcune centinaia di under 30 nel tentativo di tracciare un affresco generazionale. A novembre 2020 ha portato per le strade di Bologna la performance Consegne // Una performance da Coprifuoco, seguita a dicembre da Coprifuoco // Spedizioni notturne per città deserte, una produzione di stagione Agorà.
__
via Mura di Porta Castiglione, 17
kepler452teatro@gmail.com
www.kepler452.it

Laminarie Associazione culturale

La compagnia Laminarie, fondata nel 1994 da Febo Del Zozzo e Bruna Gambarelli, ha sede a Bologna. Le produzioni di Laminarie partecipano a rassegne e festival di teatro contemporaneo nazionali e internazionali. La compagnia realizza progetti culturali con realtà internazionali scelte per le loro affinità con percorsi di ricerca seguiti dalla compagnia. Laminarie nel 2009 si è aggiudicata il bando per la gestione di uno spazio periferico della città di Bologna dove ha fondato DOM la cupola del Pilastro. Dal 2014 il DOM è riconosciuto come teatro istituzionale appartenente al sistema teatrale cittadino. DOM è uno spazio dedicato alle arti contemporanee che ospita attività culturali, intrecciando esperienze provenienti da diversi ambiti artistici di valore nazionale e internazionale rivolte a un pubblico eterogeneo.
_
via A. Panzini, 1/1
C/O DOM la cupola del Pilastro
051 6242160 | info@laminarie.it
www.laminarie.it | www.domlacupoladelpilastro.it

Lele Marcojanni

Lele Marcojanni lavora a Bologna. Racconta e sviluppa progetti di narrazione visiva in luoghi e su supporti che trova più adatti alla storia. Lele ha firmato la regia di documentari, cortometraggi e mockumentary con i quali è stato selezionato in festival di cinema nazionali e internazionali. Lele ha collaborato e collabora con realtà culturali per la documentazione di eventi performativi e culturali (Santarcangelo Festival, XING Live Arts Week, Short Theatre, BilBOlBul e altri). Sviluppa i suoi progetti autoriali che spaziano dal documentario all’installazione visiva. Lele Marcojanni è un progetto collettivo fondato da Elena Mattioli, Flavio Perazzini e Roberto Mezzano.
__
via Solferino, 43
info@lelemarcojanni.com
www.lelemarcojanni.com

MICCE

L’associazione MICCE nasce a Bologna e vuole proporre pratiche artistiche e di promozione, produzione, divulgazione dello spettacolo dal vivo in una prospettiva interculturale.
MICCE è un contenitore che ospita tra le varie attività la compagnia di danza e arti performative “Fattoria Indaco”, realtà che, con respiro nazionale e internazionale, è costituita da migranti, richiedenti asilo, seconde generazioni e italian* con l’obiettivo di professionalizzare nel campo della danza e delle arti performative.
__
via F. Albani, 11 – sede legale
info@micce.it
www.micce.it

Museo Tolomeo – Istituto dei Ciechi “F. Cavazza”

Museo Tolomeo nasce nel gennaio 2015 presso l’Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza e di esso si è fatto portatore delle storie e della missione. L’Istituto Cavazza dal 1881 opera infatti affinché la cultura sia accessibile alle persone con disabilità visiva, con l’obiettivo di creare opportunità di autonomia nella scelta dei percorsi individuali, che siano essi culturali, formativi, professionali. La sala wunderkammer espone in un racconto emozionale gli oggetti e le storie che negli anni hanno accompagnato lo sviluppo dell’istituto e le persone che vi hanno vissuto. Museo Tolomeo è per questo anche un opificio di relazioni, dove in modo quasi osmotico entrano persone, ognuna con caratteristiche differenti, che attraverso percorsi individuali lavorano al potenziamento delle abilità residue, con l’obiettivo di creare, ancora, nuove opportunità di autonomia.
_
via Castiglione, 71
051 332090 | istituto@cavazza.it
www.cavazza.it

OfficinAdolescenti

OfficinAdolescenti è un luogo di aggregazione sociale ed educativa nel pieno centro della città; si inserisce nel contesto di Biblioteca Salaborsa, offrendo opportunità di fruizioni culturali, artistiche e musicali, con un’attenzione specifica alle giovani generazioni.
OfficinAdolescenti si propone di raccogliere e orientare gli interessi principali dei gruppi che frequentano la Biblioteca, fungendo da ‘cassa di risonanza’ delle idee e delle proposte dei ragazzi. Propone a ragazze e ragazzi dai 14 ai 20 anni di partecipare a laboratori, stage, incontri, mostre, eventi e concorsi d’idee. In OfficinAdolescenti i ragazzi e le ragazze possono usufruire di una sala studio e di spazi per la socializzazione. Su prenotazione sono disponibili postazioni per il montaggio video e il beatmaking.
__
P.zza Nettuno, 3
C/O Biblioteca Salaborsa
051 2194432 | officinadolescenti@comune.bologna.it
www.bibliotecasalaborsa.it/ragazzi/eventi/officina

Scuola e Formazione Cassero

Scuola e Formazione nasce dentro a Il Cassero LGBTI+ Center nel 2002 con l’obiettivo di portare nelle scuole del territorio bolognese progetti di educazione alle differenze: si tratta di un approccio formativo ai diritti umani, volto a far crescere cittadine e cittadini che rispettino e valorizzino le differenze di genere, di orientamento sessuale, di provenienza culturale, di diversa abilità, di religione. I nostri percorsi formativi vengono portati avanti in rete con le maggiori realtà del territorio che si occupano di educazione alle differenze e attraverso progetti realizzati in collaborazione con il Comune di Bologna, il MIUR, l’Unione Europea e sono rivolti alle scuole, agli ambienti lavorativi (attraverso consulenza a privati ed aziende) e alle realtà ricreative e aggregative giovanili o di supporto alla persona.
__
via Don G. Minzoni, 18
scuola@cassero.it
www.cassero.it/attivita/scuola

Senza il Banco

Senza il Banco è un’associazione attiva da oltre trent’anni. L’affermazione dei diritti della famiglia e la sperimentazione di nuove forme di secondo welfare sono al centro della nostra riflessione e delle nostre attività per facilitare pratiche di prossimità, mutualismo e solidarietà. Operiamo a Bologna e in altri comuni dell’area metropolitana con servizi per la prima infanzia e con progetti rivolti alla scuola e al tempo libero dei ragazzi e dei giovani per favorire e facilitare il rapporto tra generazioni diverse. Abbiamo proposte rivolte alla terza età e all’inclusione sociale e gestiamo strutture polivalenti con l’obiettivo di creare comunità. Ci muoviamo in collaborazione con soggetti pubblici e privati, privilegiamo il “lavoro di rete”, la condivisione e la coprogettazione.

__
via Luigi Longo, 10
389 9044011 | ufficio@senzailbanco.it
www.senzailbanco.it

Bologna Biblioteche

Bologna Biblioteche è il settore del Dipartimento cultura e promozione della città che riunisce le 17 biblioteche del Comune di Bologna. Tutte le biblioteche comunali, ognuna con la sua particolarità, assicurano il diritto di accesso alla cultura e all’informazione dei cittadini e delle cittadine e promuovono lo sviluppo della conoscenza in tutte le sue forme. Bologna Biblioteche garantisce la conservazione, la valorizzazione e la piena accessibilità al patrimonio bibliografico e documentario, in una prospettiva che offra strumenti e risorse per la comprensione delle diverse culture, favorendo l’inclusione sociale e le pari opportunità.

__
Le biblioteche comunali attualmente coinvolte:

Biblioteca Casa di Khaoula
via di Corticella, 104
051 6312721 | bibliotecacasakhaoula@comune.bologna.it

Biblioteca Corticella – Luigi Fabbri
via Gorki, 14
051 2195530 | bibliotecacorticella@comune.bologna.it

Biblioteca Lame – Cesare Malservisi
via Marco Polo, 21/13
051 6350948 | bibliotecalame@comune.bologna.it

Biblioteca Luigi Spina
via Tommaso Casini, 5
051 2195341 | bibliotecalspina@comune.bologna.it

Biblioteca Salaborsa
Piazza Nettuno, 3
051 2194400 | bibliotecasalaborsa@comune.bologna.it
www.bibliotecasalaborsa.it

Biblioteca Salaborsa Ragazzi
Piazza Nettuno, 3
051 2194411 | ragazzisalaborsa@comune.bologna.it
www.bibliotecasalaborsa.it/ragazzi

La Biblioteca multimediale Fuori Catalogo è stata inaugurata nella sua veste di biblioteca innovativa il 1 Dicembre 2018, a seguito di una radicale opera di riqualificazione e valorizzazione di spazi interni all’Istituto Aldini Valeriani. Si cimenta nel ridefinire l’identità fisica e digitale dello studio e della lettura, offrendo laboratori permanenti dedicati alla realtà aumentata, alla robotica, al gaming, alla WebTV. Sono modelli utilizzabili per la didattica inclusiva, al fine di coinvolgere studenti, famiglie e utenti con difficoltà di lettura e di partecipazione.
Riflette il senso di appartenenza al territorio cittadino e alla tradizione culturale legata alla cura del libro e alla sua diffusione, riproponendosi a sua volta come punto di riferimento urbano, poiché non vi è appartenenza senza dovere di restituzione. In un quartiere periferico come il Navile, essa rappresenta uno strumento di prevenzione e recupero dell’abbandono scolastico, di divulgazione culturale, di integrazione intergenerazionale e multietnica, di superamento del digital divide, di contrasto a qualunque forma di discriminazione e disuguaglianza.
Custodisce il diritto al piacere di leggere e scrivere.
__
via S. Bassanelli, 9/11
051 4156211 | biblioteca@avbo.it

via di Corticella, 186
051 4199711 | ecipar@bo.cna.it
www.eciparbologna.it

Istituto Comprensivo 4 – Scuola Secondaria di Primo Grado Panzini

via G. Verne, 19
051 320558 | boic81500c@istruzione.it
www.ic4bologna.edu.it

Istituto Comprensivo 21 – Scuola Secondaria di Primo Grado Carlo Pepoli

Largo Lercaro, 14
051 341843 | boic88000g@istruzione.it
www.istitutocomprensivo21bologna.edu.it

LXL. Leggere per leggere Bologna è un progetto di Hamelin Associazione Culturale, presentato nell’ambito di Scuole di Quartiere, sostenuto dal PON Città Metropolitane 2014-2020 e coordinato dal Patto per la lettura Bologna. Il progetto è cofinanziato dall’Unione europea | Fondo Sociale Europeo | Programma Operativo Città Metropolitane 2014-2020