•    ENGLISH
  • Transbook. Questioning the digital switch.

    transbook-articoloL’avvento del digitale nel mondo dei libri per ragazzi, in particolare in quello dell’albo illustrato, mette in questione le pratiche con cui il libro si legge, si fruisce, si promuove. Transbook – Children’s Literature on the Move è un progetto che interroga queste trasformazioni in particolare quelle riguardanti il ruolo di chi narra attraverso le immagini. Come cambia il ruolo dell’illustratore nel suo confrontarsi con i nuovi spazi del digitale? Come si è trasformata la pratica artistica nel passaggio fra supporti cartacei e supporti digitali?

    In occasione di Bologna Children’s Book Fair 2016 un ciclo di 3 incontri con grandi professionisti dell’illustrazione, si propone di esplorare queste tematiche attraverso il racconto di tre esperienze diverse: quella del pluripremiato illustratore tedesco Christioph Niemann, della disegnatrice francese Cléa Dieudonné (menzionata al BRAW 2016) e il caso particolare dell’editore italiano Minibombo.

    Il ciclo di incontri è promosso dal progetto europeo Transbook – Children’s Literature on the Move.

    Il calendario degli incontri:

    Lunedì 4 aprile, ore  10.00, Conference Room (padiglione 32) – Incontro con Christoph Niemann

    Christoph Niemann, autore versatile il cui lavoro spazia a 360 gradi nel campo dell’illustrazione, racconta il proprio approccio all’illustrazione e alla narrazione attraverso i media digitali, partendo dall’esperienza con Petting Zoo e proseguendo con CHOMP, entrambe app create per l’editore digitale Fox and Sheep.

    Modera: Ilaria Tontardini (Hamelin Associazione Culturale)

    Organizzato con la collaborazione del Goethe-Institut.

    Martedì 5 aprile
    , ore 14.00, Sala Suite (Centro servizi: primo piano) – Incontro con Silvia Borando sul progetto Minibombo

    Silvia Borando è un membro del gruppo di autori che ha dato vita nel 2013 al progetto Minibombo, piccolo ma innovativo editore, che si occupa sia di produzioni cartacee che su app digitali. Nonostante la giovane età, Minibombo ha già guadagnato numerosi premi e riconoscimenti per le proprie produzioni. Nell’incontro, Silvia Borando racconterà l’approccio e la filosofia di Minibombo nei confronti dello storytelling.

    Modera: Emilio Varrà (Hamelin Associazione Culturale)

    Mercoledì 6 aprile
    , ore 13.00, Digital Cafè (padiglione 32) – Incontro con Cléa Dieudonné

    Quali sono le differenze quando si lavora sulla carta e “a schermo”? Cléa Dieudonné racconta come ha creato e sviluppato Le Mégalopole (L’Agrume, 2015), un progetto che fonde insieme due anime: un libro che si “spiega” fino a diventare lungo tre metri, e una app. L’incontro verterà anche su Avec quelques briques di Vincent Godeau (L’Agrume, 2014), un libro pop-up tradotto in forma digitale.

    Modera: Ilaria Tontardini (Hamelin Associazione Culturale)

    TRANSB_LOGO_MONSTRE