•    ENGLISH
  • HAMELIN 44 – Incompreso

    copertina_44.inddLA SFIDA DI RACCONTARE L’INFANZIA

    Ma davvero è possibile catturare l’autenticità dell’infanzia? Questo è l’interrogativo che ha guidato la costruzione di questo numero della rivista e ci ha portato da una parte a scavare nel passato, alla ricerca e analisi di altre rappresentazionei dell’infanzia che sono diventate codice genetico del nostro immaginario, dall’altra di riconoscere e segnalare quegli autori che, oggi, perseverano nel tentativo di catturarla nelle pagine e di cercare lì i propri lettori.

    La copertina e la quarta sono di Anouk Ricard

    scarica qui l’editoriale

    IN QUESTO NUMERO

    – Non abbiamo mai smesso di mangiare i bambini • Giusi Quarenghi
    – Dell’indugiare: elogio dell’infanzia  • Martino Negri
    – L’infanzia malinconica  • Giorgia Grilli
    – Dream Days: nostalgia d’infanzia • Barbara Servidori
    – Ci salveranno le bambine del nord? Perchè l’infanzia non ha bisogno di ribellarsi • Giordana Piccinini
    – Come in uno specchio, in modo oscuro. Intervista a Frances Hardinge • A cura di Nicola Galli Laforest e Barabra Servidori
    – Il lettore piccolo • Nicoletta Gramantieri

    KALINA MUHOVA

    LETTURE
    – Guus Kijer. Nel segno di una leggerezzza lirica e riflessiva • Martino Negri
    – Maria Parr. Sotto il segno di Astrid • Nicola Galli Laforest
    – Jerri Spinelli o del prendere a mano le minuzie del quotidiano • Nicoletta Gramantieri
    – Frida Nilsson. Narrazioni “ecologiche” per bambini e bambine • Federica Rampazzo
    – Jutta Richter • Marilisa Malizia
    Claude Ponti. Pontificare. v. tr. [costruire geografie d’infanzia] • Ilaria Tontardini
    – Piccole donne crescono (anche con i fumetti) • Emanuele Rosso

    Puoi acquistare le pubblicazioni di Hamelin anche con la carta del docente.


    Opzioni di pagamento