close
ubtxs header

I percorsi per le scuole

Il percorso di Una biblioteca tutta per sé 2022 coinvolge tre gruppi di adolescenti diversi per età e composizione, che seguono ciascuno un percorso parallelo. Ogni percorso comprende un ciclo di incontri pomeridiani in biblioteca, tenuti da Hamelin, Comunicattive e da esperte ed esperti delle realtà appartenenti alla rete dei partner.

Gli incontri sono strutturati intorno a una serie di temi chiave: le relazioni e l’educazione affettiva, il corpo, la prevenzione della violenza maschile omo/lesbo/bi/transfobica. Tutti gli incontri partono dalla lettura e dal lavoro sui testi selezionati, ma include anche incontri con artiste e artisti, attività laboratoriali e la produzione di una fanzine.

 

Centro delle donne / Biblioteca Italiana delle Donne (Bologna) - Scuole superiori

Incontro 1. COS’É L’AMORE?

Non esiste un unico modo di definire l’amore. A partire dalle riflessioni di teoriche come bell hooks, e dalla lettura di romanzi che mettono in scena diverse declinazioni dell’amore, ragazze e ragazzi compongono una “lista di ingredienti” che possa riflettere le diverse sfumature che questa parola può assumere.

 

Incontro 2. LE RELAZIONI

Dopo il ragionamento sull’amore, viene spontaneo riflettere sulle sue tante possibili declinazioni nella sfera delle relazioni. A partire dalle storie che raccontano l’amicizia, la sessualità, i rapporti familiari, si esplorano insieme alcune delle forme che una relazione d’amore può prendere, e quali sono le strade che si possono percorrere per uscire dallo stereotipo dell’amore romantico.

 

Incontro 3. IL PUNTO DI VISTA E LA RAPPRESENTAZIONE DI SÉ

Come ci vediamo? Come ci vedono gli altri e le altre? E cosa succede quando questi due sguardi si scontrano? Leggendo le opere di artiste e artisti che hanno lavorato sull’autorappresentazione, sullo sguardo e sulle maschere che indossiamo nei diversi contesti relazionali e sociali che attraversiamo, ragazze e ragazzi sono invitati a riflettere sul modo in cui la percezione di sé cambia.

 

Incontro 4. IL CORPO

Per l’arte visiva, la fotografia e il fumetto il corpo – e in particolare il corpo femminile – è un campo di lavoro e di ricerca con un forte valore politico. Guardare le immagini da questa prospettiva è una porta d’ingresso per ragionare sul ruolo intimo, politico e sociale dei corpi, e di tutti i concetti ad essi legati: il piacere, il desiderio, la sfera della sessualità e del consenso.

 

Incontri 5 e 6. LABORATORIO DI DANZA con Ambra Stucchi e MICCE

Dopo aver lavorato sui testi e sulle immagini, un momento per mettersi in gioco sperimentando come il linguaggio del corpo e l’elaborazione delle emozioni possano permetterci di aprire il pensiero e il sentire verso nuove percezioni della nostra identità. Il laboratorio, curato dall’associazione MICCE e con la partecipazione della perfomer e danzatrice Ambra Stucchi, prevede una serie di esercizi fisici, gioco, narrazione e meditazione per mettere ragazze e ragazzi in  comunicazione profonda con se stessi e gli altri.

Scuola Secondaria di I Grado (Castel d'Aiano)

Incontro 1. AMORE E AMICIZIA

Il confine tra amicizia e amore è molto sfumato e diverso per ogni persona. Attraverso la lettura di brani e la presentazione di alcune storie, attingendo alla letteratura per ragazze e ragazzi, si è riflettuto insieme sui molteplici e differenti modi di vedere e vivere le relazioni affettive.

Incontro 2. IDENTITÀ

Lo sguardo con cui ci vediamo noi e quello con cui ci vedono le altre persone possono restituire diverse immagini e svariate sfumature della nostra identità. Dalle esperienze personali a quelle della finzione narrativa, abbiamo provato a indagare sulle apparenze e sulle numerose rappresentazioni di sé che si possono dare in diversi contesti e con persone differenti.

Incontro 3. STEREOTIPI

Quanto pesano sul nostro sguardo e sui nostri pensieri gli stereotipi che vediamo quotidianamente nella realtà che ci circonda? Come possiamo riconoscerli e decostruirli? Ne discutiamo insieme leggendo storie di avventura e fumetti i cui personaggi, pur non essendo parte di “libri sul tema”, fanno saltare tutte le regole imposte dalla società.

Incontri 4 e 5. LABORATORIO SUL CORPO con MICCE

Non solo riflessioni teoriche e in cerchio, il percorso di Una biblioteca tutta per sé prevede anche un lavoro sul corpo, sul movimento e sulla conoscenza di sé e delle altre persone mettendo in gioco anche la corporeità, il respiro e la dimensione del gioco. Attraverso la creazione di un alter ego da supereroi e supereroine, le ragazze e i ragazzi hanno riflettuto sul cambiamento e sulla creazione di nuove identità, attraverso il travestimento e le storie.

I.I.S. Aldini Valeriani (Bologna) - Scuole superiori

Una classe quarta dell’indirizzo Grafica e Comunicazione dell’I.I.S Aldini Valeriani ha partecipato a Una biblioteca tutta per sé 2022, con un ciclo di incontri progettato e condotto da Hamelin, Cantieri Meticci e Archilabò.

Le ragazze e i ragazzi, attraverso letture di brani ed esercizi pratici, si sono confrontatə sulla riscrittura del mito di Tiresia di Kae Tempest, arrivando a ideare e realizzare un gioco di carte che unisce versi poetici e illustrazioni.

Il loro lavoro verrà poi presentato in una stanza virtuale che la classe ha contribuito ad allestire, sotto la guida di Archilabò.