•    ENGLISH
  • La regola e il gioco

    transbok_parlange

    Un libro da toccare, pagine per applaudire, figure su carta che sanno muoversi, una storia che si allunga, narrazioni fra le righe, un nastro che reinventa nuove dinamiche di lettura.

    La ricerca sull’albo illustrato e sulla sua dimensione oggettuale ha aperto negli ultimi anni nuove possibilità alla creazione per immagini e parole, e alle  metamorfosi di forme e di senso, fino alla sperimentazione di narrazioni ibride e digitali.

    Da questo ambito in continuo movimento nasce la mostra La regola e il gioco, progetto espositivo interattivo per bambine e bambini. Al centro della mostra la lettura dell’albo illustrato – come interazione fra oggetto-libro, narrazione e esplorazione che il lettore fa attraverso il corpo – e le sue trasformazioni.

    Regola e gioco sono i due parametri con cui gli autori sono chiamati a riflettere. E i visitatori della mostra a sperimentare: il progetto permette di manipolare, toccare, esperire direttamente libri e ambienti creati ad hoc. Per scoprire che nonostante i tanti modi con cui ci interfacciamo con questi oggetti, l’attività principale che compiamo è quella della lettura.

    Si parte da Bruno Munari e dal lavoro fondamentale de I prelibri, con un’inedita possibilità di attraversamento dello spazio munariano fra suono e tatto. Si prosegue con un percorso che arriva fino alle app, fra venti albi di autori e autrici internazionali per giocare con tanti oggetti libro (dall’albo più classico al leporello, dal pop-up ai libri con dispositivi di lettura 3d) e le letture che  suggeriscono.

    A questi albi daranno voce e mani e gli occhi degli spettatori, ma anche gli autori e le autrici , con alcune video interviste e  una sezione dedicata all’approfondimento della dinamica creativa di un giovane autore, Adrien Parlange.
    A partire da un vero e proprio gioco tratto dal suo ultimo libro Le ruban, attraverso quaderni, schizzi e maquettes e prove colori, il pubblico potrà indagare la progettazione di un albo e il processo creativo che la guida.

    Completano la mostra sette “carte bianche” affidate ad autori ed autrici europei: Isidro Ferrer, Anne Herbauts, Ben Newman, Daniela Olejnikova, Hélène Riff, Katrin Stangl e Massimiliano Tappari hanno creato sette installazioni originali che giocano con il concetto di “leggere fra le righe”.

    > Laboratorio sulla forma delle storie: Si fa per dire.

    La regola e il gioco
    Bologna Children’s Book Fair 2017
    4 – 22 aprile 2017

    Biblioteca Salaborsa Urban Center

    Salone Internazionale del Libro di Torino
    18 – 22 maggio 2017
    Bookstock Village

    A cura di Hamelin Associazione Culturale e SPLJ, Salon du livre et de la presse jeunesse en Seine-Saint-Denis
    In collaborazione con Biblioteca Salaborsa Ragazzi, Urban Center Bologna.
    In occasione di BOOM! Crescere nei libri e Bologna Children’s Book Fair 2017.

    La mostra è realizzata con il sostegno di Transbook Children’s Literature on the Move, cofinanziato dal progetto Europa Creativa dell’Unione Europea.
     
    Transbook è un progetto europeo finanziato dal programma Europa Creativa 2014/2020 coordinato da Salon du livre et de la presse jeunesse (Francia) in partenariato con Hamelin Associazione Culturale (Italia), Europäische Kinder- und Jugendbuchmesse Saarbrücken (Germania), Tantàgora (Spagna), Arts Basics for Children (Belgio), Nobrow Ltd (UK) e Literárne informačné centrum (Slovacchia).
     
    Transbook Children's Literature on the Move

     

     

     

    Immagine di Adrien Parlange