•    ENGLISH
  • Quanti siamo in casa. Formarsi nelle differenze

    Si è concluso con un laboratorio sugli albi illustrati il corso iniziato ad ottobre 2013 Quanti siamo in casa. Formarsi nelle differenze suddiviso in sette incontri e rivolto al corpo docente dei nidi e delle scuole d’infanzia. Il corso ha inteso utilizzare gli strumenti privilegiati del libro, delle immagini e della narrazione per affrontare tematiche articolate e complesse come la costruzione dell’identità di genere, la convivenza delle diversità, le nuove forme di famiglia. Ogni incontro ha previsto una prima parte frontale teorica e una seconda parte di confronto in aula. Durante il corso si è lavorato alla creazione di una bibliografia condivisa di testi efficaci, validi e riproponibili in classe che sarà a breve disponibile gratuitamente.

    L’istanza del corso nasce dalla chiara sensazione che i ruoli preconfezionati e gli stereotipi legati all’identità di genere siano tutt’altro che scomparsi e che anzi negli ultimi tempi si siano rinforzati, evidenziando un processo di regressione rispetto alle conquiste e trasformazioni sociali di qualche decennio fa. Alla base di questo processo si possono riconoscere diversi fattori: la forte pressione di una società basata sui consumi che necessita la creazione di segmenti di mercato ben definiti per ogni età; il modello deleterio di troppi programmi televisivi; la difficoltà di un confronto tra generi; la paura del diverso. Tutti elementi che condizionano la crescita di bambini e bambine.

    Obiettivi del corso sono, quindi, porre l’attenzione sulle differenze per scoprire che il mondo è più ricco di possibilità di quello che si pensa, educare alle pari opportunità per vincere ogni forma di discriminazione, riconoscere e scardinare gli stereotipi, leggere le storie e le immagini come forme essenziali di crescita, confronto e dialogo.

    Quanti siamo in casa. Formarsi alle differenze è nato in collaborazione con Famiglie Arcobaleno, Centro Documentazione Cassero, Cassero Gruppo Scuola e Salaborsa Ragazzi, ed è sostenuto dal Comune di Bologna, Gabinetto del Sindaco, Ufficio Pari Opportunità.

    © Titolo e immagine: Isabel Minhós Martins, Madalena Matoso, Quanti siamo in casa, Topipittori, 2011.