•    ENGLISH
  • Magnus. Pirata dell’immaginario

    “Avremmo potuto fare, più tradizionalmente, un catalogo della mostra, ma questo ci sembrava superfluo perchè si sarebbe data nuova veste editoriale a materiale in gran parte edito e reperibile in libreria. Abbiamo allora preferito lasciare spazio a saggi critici capaci di raccontare la vicenda artistica di Magnus, di sondarne la poetica, l’atteggiamento e il metodo creativo, i temi ricorrenti. Ci sembra, in questo modo, di fare la cosa migliore […] nei confronti di un artista che è stato molto amato dal pubblico, ma penalizzato da una critica che non l’ha collocato tra i grandi del fumetto italiano.”
    dall’Introduzione di Hamelin

    Roberto Raviola, in arte Magnus, è tra i maggiori autori del fumetto italiano. Nato nel 1939 a Bologna, ha dato vita con Max Bunker a eroi popolari come Kriminal, Satanik, e Alan Ford che hanno segnato profondamente l’immaginario del nostro paese negli anni Sessanta e Settanta. Dal 1973 con la prima stesura de I Briganti, intraprende un percorso di autore solitario che lo ha portato a sperimentare con ostinazione nuove possibilità grafiche e narrative del medium. Sono nate opere indimenticabili come Lo Sconosciuto, Necron, Le 110 pillole, Le femmine incantate e altre ancora, fino al suo testamento artistico: Tex. La valle del terrore. Il grande Magnus è scomparso prematuramente nel 1996.
    Il volume Magnus. Pirata dell’immaginario è stato insignito del Premio Franco Fossati 2007.

    A cura di:
    Hamelin
    Editore: Black Velvet
    Anno: 2007

    INDICE
    Introduzione di Sergio Cofferati
    Introduzione di Alberto Ronchi
    Introduzione di Hamelin

    Parte I: Magnus. Pirata dell’immaginario
    Arrivederci, Bob
    di Giovanni Romanini
    Magnus. Pirata dell’immaginario di Giulio Cesare Cuccolini
    Il materialista spirituale di Luca Boschi
    Magnus: Storie e luoghi non comuni di Paola Bristot
    La prima volta che ho incontrato Magnus… di Loriano Macchiavelli
    Appendice: “I disegni preparatori del manoscritto”
    Magnus: Il segno di una resa invincibile di Paolo Interdonato
    Il colore
    Alan Ford: L’ultimo resistente di Goffredo Fofi
    Magnus: Grande nei Balcani di Aleksandar Zograf
    Levigare la pagina di Daniele Brolli
    Prove tecniche di capolavori: Le storie erotiche e dell’orrore per la Edifumetto e “Socrate’s count down” di Sergio Rossi
    Il sublime vernacolare di Carlo Branzaglia
    Sconosciuto in terra viaggiata di Luigi Bernardi
    Il senso nell’onore di Andrea Plazzi
    Il narratore di fiabe di Antonio Faeti
    Magnus e l’Oriente di Enrico Fornaroli
    Pazzi maniaci di Vittorio Giardino
    Shui-Hu-Chuan: Storia in riva all’acqua di Michele Tosi
    Lo stile di una vita di Daniele Barbieri
    Devi andare avanti così… di Sergio Tisselli
    Magnus, il Viandante e me di Davide Toffolo
    Appunti sul metodo di lavoro di Magnus di Franco Spiritelli
    Cadere ad Alamo di Claudio Nizzi
    L’autore e la disciplina della transizione culturale di Matteo Stefanelli
    Una leggenda lunga sette anni di Sergio Bonelli

    Parte II: Il Conte Notte
    Il Conte Notte

    Parte III: Bio-bibliografie
    Biografia di Roberto Raviola, in arte Magnus di Giuseppe Guarnieri
    Bibliografia ragionata di Magnus di Giuseppe Guarnieri
    Roberto “Magnus” Raviola: Per una bibliografia critica ragionata di Daniele Bevilacqua